Curiosità e tradizioni

Badalucco in generale

Una delle belle decorazioni del PaeseA circa 9 km da Arma inserito nella rocca di san Nicolò, nella media Valle Argentina, si colloca il borgo medievale di Badalucco, con le tipiche case di pietra affacciate su stretti vicoli e passaggi coperti. L'abitato si snoda a partire dal castello, ora trasformato in chiesa, fino al torrente Argentina.
L'etimologia del nome è "Bella duco" che fa pensare ad un popolo di guerrieri.
All'inizio dell'abitato, nei pressi di Campo Marzio, si e combattuta la battaglia fra liguri e romani ne1 181 a.C. che segnò la sottomissione della Riviera di Ponente.
Nel 1258 Badalucco subisce un'occupazione militare da parte di Genova, in lotta con Carlo d'Angiò e, l'anno successivo, Giovanni Boccanegra acquista per conto del Comune di Genova "le terre di Balauco, Baiardo e la metà di Buzana" per 2.300 mila lire.
All'ingresso e all'uscita del paese due ponti tardomedievali a schiena d'asino indicano l'antico percorso di fondovalle che qui si incrociava con il percorso di crinale per Pietrabruna, Borgo medievale fortificato, Badalucco conserva ancora cinque passaggi: la porta di san Rocco con piccolo corpo di guardia, la porta del Poggetto, la porta di Santa Lucia sul ponte omonimo, la porta del Beo e della Castella. Interessante la chiesetta di san Nicolò, costruita nel Seicento sulle rovine del castello dei conti di Badalucco.
Di fronte alla chiesa si innalza il palazzo Boeri con loggia del XVI/XVII secolo. Caratteristica tutta speciale di questa località è la presenza di una "Galleria d'Arte all'aperto" opere in ceramica e legno, sculture, dipinti sono state murati sulle stradine di Badalucco, a mo' di mostra permanente, visitabile a qualsiasi ora del giorno o della notte. Inoltre sono state recuperate tutte le fontane, decorandole in modo fantasioso. L'iniziativa e dell'assessore al Turismo Franco Boeri e ha riscosso grande entusiasmo prima di tutto negli abitanti, che sono molto fieri di queste opere di artisti famosi che hanno conferito un qualcosa di magico e di unico al loro paese, rispettando perfettamente la sua medievalità. Giganteschi murales, opera di grande impatto visivo, coprono muri pareti in origine diroccati e anonimi. Sono 45 le opere qui conservate,