Luoghi e monumenti

S.Antonio Abate e UbagaDi epoca barocca è la chiesa parrocchiale di S. Marco Evangelista all'inizio dell'abitato. Un polittico attribuito a Giorgio Guido da Ranzo, datato 1544, è conservato nell'oratorio della Madonna della Neve, mentre un altro polittico attribuito a Pietro Guido, padre di Giorgio, e datato 1532, è conservato nella chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate a Ubaga. In un'altra frazione, Gavenola, la chiesa parrocchiale di San Colombano San Colombano a Gavenola e la piu grande della valle dopo quella di Pieve di Teco .
Sorta nel 1796 è di stile neoclassicheggiante, ad una sola navata e a pianta regolare.
Nel tempio si conservano: la statua lignea del Cristo morto e le tre casse della flagellazione attribuite al Maragliano.
Una bella pala d'altare del XVII secolo e conservata nell'oratorio di S. Caterina attiguo alla chiesa parrocchiale di Leverone della quale e titolare S. Bernardo Abate.
Sulla vetta della montagna che sovrasta la frazione, a 1.171 metri di altitudine, La Madonna della Misericordiasorge il santuario della Madonna della Neve più comunemente conosciuto come Madonna del Monte.
Ai Santi Cosimo e Damiano è dedicato il santuario che sorge in cima al colle di S. Cosimo, teatro dei feroci combattimenti fra le truppe francesi e piemontesi avvenuti nel 1794, come testimoniano ancora ben visibili gli scavi fatti per i trinceramenti. Il tempio subì vari rifacimenti nel 1762, nel 1883 e nel 1888.
Ad Ubaga sono ancora ben visibili i resti di una torre di vedetta e di segnalazione a base quadrangolare detta «castello di Ubaga».