SEZIONE "EX VOTO"

La Sezione è in fase di allestimento. E' intendimento della Direzione del Museo di acquisire una significativa collezione di antichi dipinti raffiguranti marine e ritratti di velieri, piroscafi e navi da guerra dei secoli XVIII e XIX. L'impresa è ardua.
Un patrimonio inestimabile dal punto di vista storico ed etnografico è andato disperso. Non considerando gli ex-voto (tempere, acquerelli, dipinti ad olio, ecc.) che rappresentano una particolare iconografia della vela, il recupero/salvataggio in questo settore è diventato estremamente problematico, perché da una quindicina d'anni il fenomeno del collezionismo ha determinato un interesse specifico per questo genere di pittura così decorativa e tecnica ad un tempo.
Gli artisti che realizzavano queste opere, lavoravano spesso su sfondi e paesaggi fissi (quante volte si nota la Lanterna di Genova, il Vesuvio o le banchine degli Arsenali) allo scopo di poter consegnare al Capitano od Armatore od al quadrato di una nave da guerra il quadro in breve tempo. In Italia, i nomi più prestigiosi e riconosciuti, specie per la perfetta esecuzione delle linee dei bastimenti e che hanno realizzato quello che si può tranquillamente definire uno dei più incisivi documenti dell'epoca eroica della vela, sono: Gavarrone, Arpe, Fedi, Luzzo, Roberto, Fondo, De Simone, Papaluca, ecc.
All'estero, tra i nomi piu importanti si annoverano: Camillieri, Roux, Dutton, Chapell, Jacobsen, Petersen, Adam, Walters, Tansen, Spencer, Clerck: tra i viventi: Tom Wells, Chapelet, Jurgen, tutti ex Capitani di Capo Horn. Il Museo Navale offre un discreto campionario di tali Autori, specie Roux, Roberto, Papaluca, Wells, Jurgen.
Tali Autori realizzarono sempre opere egregie, ove alla precisione nautica si affiancano i valori pittorici e la capacità di rendere perfettamente le tinte livide della tempesta, i frangenti, le nubi da maestrale, l'attimo fatale e sinistro del naufragio.
Tavolette votive in Legno, tempere, acquerelli, ecc. documentano efficacemente in tre secoli di vita di mare, gli aspetti tragici di un'epoca di ardimento, sacrificio, fede e lavoro.

  indietro