Curiosità e tradizioni

Un carrugio Il paese con i due nomi uniti e in realtà composto da Olivetta, che si affaccia da un'altura sul torrente Bevera, e da San Michele, situata sulla statale per il Colle di Tenda.
La prima faceva parte fino al 1947 di una serie di località (tra le quali Piene e Libri), che ora sono in suolo francese.
Olivetta era, fino al 1862, la principale località della Comunità di Penna, difesa dal castello omonimo, il cui toponimo si riferiva alla posizione dominante ma che piu tardi fu tramutato in Piena.
Importanti dal punto di vista storico, il ponte romano e il borgo medioevale di Fanghetto, la chiesa parrocchiale di Sant'Antonio e la chiesa di San Mauro a Piena.
Gite da Olivetta-San Michele alle rovine del castello della Piena, a piedi per la mulattiera "intagliata nella roccia o in automobile, oltre il valico doganale di Olivetta e passando per il Col di Vescavo e Piene Haute (in Francia) al monte Grammondo (m 1378) a tante belle località della valle del Roia, in Italia e oltreconfine.