Curiosità e tradizioni

Nel retroterra di Santo Stefano al Mare , in posizione dominante il fondovalle del rio Santa Caterina, si trova Terzorio. Chiesa della Nativita di san Giovanni Battista
Il paese e composto di una parte bassa piu moderna e una piu alta, medievale, che conserva ancora stradine e archivolti antichi.
La coltivazione più caratteristica della zona è certamente la margherita del tipo "stradine", "gialle" ed "Imperia", contornata dagli olivi.
Terzorio risulta compresa nell'atto di donazione fatto da Adelaide di Susa ai monaci benedettini nel 1049. Successivamente fu feudo dei conti Ventimiglia e fece parte del principato di Villaregia.
Nel 1228 passò al conte Bonifacio di Lingueglia e verso la fine del secolo diventa "villa", dandosi degli statuti nel 1277, per passare nel 1353 sotto il dominio genovese. Durante il XVI secolo Terzorio dovette subire alcune incursioni piratesche e per questo motivo venne innalzata una torre di vedetta.
Da visitare la parrocchiale dedicata alla Natività di san Giovanni Battista. Gli sport piu in voga a Terzorio sono la caccia, le gare di motociclismo fuori strada, enduro.