Cenni storici

 

La bella cittadina posta a levante di Imperia ed oggi importante centro turistico e balneare, vanta origini antiche.
La storia dell'uomo nelle valli di Diano Marina risale al passaggio di gruppi di cacciatori del paleolitico superiore.

Insediamenti stabili risalgono all'età del ferro, epoca alla quale sono stati assegnati vari reperti tra cui urne cinerarie facenti parte di una necropoli rinvenute in corrispondenza dell'attuale Corso Roma.
Attorno al 200 a.c. i Romani estesero i loro domini anche sulla Riviera Ligure, instaurarono una solida dominazione e costituirono un posto di tappa anche a Diano Marina, allora chiamata Lucus Bormani.
Dell'antico e temibile Dio Bormano vollero estirpare le radici, inducendo le popolazioni al culto di Diana, Dea della caccia il cui nome è sopravvissuto fino ai giorni nostri.
Reperti dell'epoca romana sono stati rinvenuti durante gli scavi nella zona del campo sportivo e provano l'esistenza di costruzioni formanti un agglomerato urbano.
Tracce di templi pagani fanno presupporre che i Romani si adoprassero a sostituire le credenze religiose degli abitanti con le loro e, nel I secolo d.C. avvenne probabilmente l'evangelizzazione, pare ad opera dei Santi Nazario e Celso ai quali fu dedicata una chiesetta che sorgeva nella zona dell'attuale campo sportivo.
Diano Marina subì, alcuni secoli più tardi, le incursioni dei pirati Saraceni. Nei primi decenni dell'XI secolo, quando i frati Benedettini provenienti dal Piemonte, apportarono un nuovo impulso all'agricoltura ed introdussero la coltivazione dell'ulivo, il territorio divenne feudo dei Marchesi di Clavesana e solo nel 1077 si affranca e la Comunità di Diano si elegge a libero Comune.
Nel 1275 stipula una definitiva e duratura alleanza con Genova.
Entra poi a far parte del Regno di Savoia. Con l'avvento delle armate francesi di Napoleone, poté vantarsi della patente di Città Capo Cantone di Dipartimento. Nel 1887 il disastroso terremoto che distrusse molte località del ponente, colpì con funeste conseguenze anche Diano Marina, abbattendo l'antico abitato e causando vittime. La lenta, ma intelligente e razionale ricostruzione, progettata dall'Ing. Pisani, con moderni criteri edilizi, diede a Diano Marina l'attuale aspetto di piacevole e recettiva città turistica, una tra le più note ed apprezzate località della Riviera Ligure.